Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

LA CROMOTERAPIA CON GLI OLII ESSENZIALI

Cosa sono gli olii essenziali: caratteristiche generali, proprietà, possibili applicazioni

La cromoterapia con gli oli essenziali

La cromoterapia è un rimedio naturale che utilizza la luce e quindi i colori per donare benessere  psico fisico. Uno dei modi di sfruttare le potenzialità dei colori è quello di  fare cromoterapia mediante l’utilizzo degli oli essenziali.

Gli oli essenziali sono miscele aromatiche complesse costituite da sostanze organiche volatili. Tali sostanze vengono estratte dai fiori, dai frutti  dalle foglie o dai fusti di molte piante, attraverso un processo di  distillazione, che avviene o  per mezzo di solventi o per spremitura delle piante stesse. Le piante dalle quali si estraggono gli oli essenziali catturano la luce del sole e quindi anche  le vibrazioni cromatiche di tutti i colori dell’iride. Ogni olio essenziale quindi sarà caratterizzato da una o più note cromatiche. Ogni olio quindi ha un suo specifico colore.

Il colore è una delle caratteristiche degli oli essenziali. Altre sono le caratteristiche generali degli olii essenziali:

  • Sono  estremamente volatili
  • Hanno un odore una profumazione  caratteristica detto AROMA
  • La loro consistenza generalmente è liquida ed oleosa
  • Alla vista posso risultare  colori ma  anche incolori
  • Al gusto Il  loro sapore è risulta essere intenso, acre e piccante
  • In acqua sono scarsamente solubili, riescono comunque ad impregnarla con il loro aroma.  Al contrario,sono altamente solubili in  sostanze grasse quali oli e burri  vegetali, e in altre sostanze di origine naturale quali argilla, sale, latte, miele.

Le proprietà fisiologiche scientificamente attribuite agli oli essenziali sono diverse, di seguito ne elenco qualcuna ad esempio: ANTISETTICA (bergamotto, eucalipto, lavanda); ANTIVIRALE – IMMUNOSTIMOLANTE (tea tree oil); FEBBRIFUGO (eucalipto, camomilla, melissa, bergamotto); ESPETTORANTE  (eucalipto, sandalo, bergamotto) ma oltre a queste ce ne sono ben altre che vanno ad agire, influenzare, stimolare, sedare il funzionamento di ogni singolo apparato corporeo. Ed è proprio per la caratteristica di avere  una grossa  potenzialità  su ogni singolo  organi o apparati corporeo specifico, l'apparato respiratorio, apparato digerente,apparato circolatorio, pelle) è necessario attenersi sempre ai consigli e alle dosi suggerite da persone competenti.

Ogni olio essenziale possiede delle virtù specifiche, che lo rendono particolarmente indicato contro ben precisi disturbi e con mirate finalità.

Le indicazioni di utilizzo degli olii essenziali sono molteplici: possono venir utilizzati sia per uso esterno che per uso interno (in quest'ultimo caso con cautela, data la loro alta concentrazione di principi attivi).

 

OLI ESSENZIALI – USO ESTERNO

Uno degli utilizzi degli oli essenziali per la salute e la bellezza  dell’organismo, è il bagno o la doccia, dove gli oli avranno una duplice via di assorbimento: quella cutanea – per mezzo dei follicoli dilatati per via del calore, e quella inalatoria attraverso il vapore acqueo. Potremo creare bagni aromatici, personalizzati, specifici per ogni nostra esigenza: in base a all'olio essenziale scelto potremo creare ad esempio un bagno  RILASSANTE utilizzando arancio amaro, bergamotto, geranio rosa. Se invece optiamo per un bagno TONIFICANTE gli oli più indicati saranno: pino vetiver, eucalipto. Per un bagno  ANTICELLULITE invece la scelta sarà tra ginepro, angelica, rosmarino, limone.

Gli oli essenziali sono ideali anche nel massaggio. La  la pelle costituisce un vettore perfetto per il loro assorbimento. Se intendiamo utilizzare gli oli essenziali con questa modalità  è consigliabile diluire uno o più oli essenziali in una crema o, meglio ancora, in un olio da massaggio vegetale abbastanza come l'olio di Mandorle, o l'olio di Semi di Vinaccioli, olio di Jojoba. Il dosaggio può variare da 50 a 100 gocce d'olio essenziale per 100 ml di olio da massaggio. Vista l'alta concentrazione degli oli essenziali, prima dell'utilizzo è bene fare un piccolo test di tollerabilità cutanea, applicandone una goccia sulla pelle, per verificare che non provochi reazioni indesiderate ad esempio di tipo allergico. 

E’ possibile potenziare l’effetto del colore nel  massaggio aggiungendo oltre agli oli essenziali, dei pigmenti colorati di origine naturale, non tossici.

Un altro uso esterno degli oli essenziali, è quello inalatorio. E’ sufficiente  che si attua aggiungere  qualche goccia in una pentola di acqua molto calda e respirare  i vapori balsamici che si sprigionano. Si tratta di un rimedio antico, usato  un tempo dalle nostre nonne che, in caso di raffreddore e tosse, facevano fare i suffumigi, per liberare le vie respiratorie, decongestionare e liberare il naso,  sciogliere il catarro. Tale rimedio risulta essere  molto efficace sia  per ridurre i fastidiosi sintomi del raffreddore, ma anche per rimediare a quei disturbi derivanti dall'uso eccessivo che a volte si fa dell'aria condizionata o del riscaldamento negli ambienti. In questo caso gli oli essenziali più adatti saranno ad esempio quelli di eucalipto, timo, pino, cajeput, lavanda. 
Si può trarre anche  effettuando  l'inalazione secca, versando alcune gocce di olio essenziale  su un fazzoletto e respirando profondamente. 

I suffumigi sono indicati  anche per la cura della  pelle impura e acneica. Per questo scopo gli oli essenziali  più indicati so l'olio essenziale di Timo, di Lavanda o di Limone, ma il più adatto è sicuramente il Tea Tree che svolge una potente azione antibatterica. Quest’olio  può essere anche applicato direttamente sulla pelle tramite creme o gel, in una percentuale di circa il 10%. Il Tea Tree è anche antimicotico e antivirale, quindi può essere utilizzato anche in caso di micosi della pelle e delle unghie e per toccature locali contro l'herpes labiale, contro il quale risulta essere molto efficace.

Altro modo per respirare i benefici  degli  oli essenziali è l’utilizzo  del  diffusore di essenze per respirarne i benefici, purificando e profumando anche l'ambiente. Per mezzo di  questo metodo non solo si purifica l’ambiente ma scegliendo l’olio essenziale più indicato è possibile  anche  allontanare insetti  quali come le zanzare e le tarme. Per questo tipo di utilizzo gli oli essenziali più indicato sono la Citronella, il Geranio, il Tea Tree. Per profumare gli ambienti gli olii essenziali più indicati sono arancio, cannella, limone, lavanda, rosa, verbena da utilizzare specialmente nella stagione fredda.

 

OLI ESSENZIALI – USO INTERNO

Gli oli essenziali possono anche essere ingeriti, utilizzandoli per aromatizzare l'olio di Oliva, trasformandolo  così un eccellente e sempre diverso condimento. In questo caso di utilizzo gli oli essenziali più indcati saranno: rosmarino, di timo o maggiorana, di menta, di limone o di Arancio, il finocchio, l'anice, il coriandolo, il rosmarino, lo zenzero, utilizzati per uso interno apporteranno invece benefici all’ apparato digerente.

Sono indicati  in caso di gonfiori di stomaco e di cattiva digestione,e migliorano le funzioni epatiche. L'olio essenziale di Menta è indicato per alitosi, nausea, mal d'auto. Soprattutto in caso di uso interno degli oli essenziali, data la loro concentrazione e la loro potenza, è necessario attenersi scrupolosamente ai dosaggi prescritti, poiché a dosaggi eccessivi possono avere controindicazioni ed effetti dannosi. 

Va inoltre ricordata l'influenza che gli oli essenziali hanno sulle funzioni psichiche: 

- Con l'aromaterapia si coinvolgono, attraverso la percezione degli odori, emotività, memoria, sensibilità.

- Gli olii essenziali influenzano l’emotività e donano euforia e felicità, agiscono inoltre sul comportamento, moderano l’appetito, liberano ormoni sessuali, abbassano lo stress e diminuiscono i livelli di dolore fisico.

In qualsiasi modo si intenda fare cromoterapia ricorrendo  all’utilizzo degli oli essenziali (massaggi bagni diffusione ..), sia per la cura di un disagio fisico od emozionale, è fondamentale “conoscere il linguaggio dei colori sapere cioè che  ogni singolo colore ha peculiarità differenti nell’ influenzare  un determinato aspetto psicologico o fisico.

Con questo intendo dire  colore rosso e il colore blu avranno caratteristiche diverse tra di loro, quindi per sedare uno stato di agitazione userò un olio essenziale sciegliendolo tra i BLU, al contrario, se c’è una situazione di carenza fisica e mentale, ricorrerò all’utilizzo di un olio ROSSO. 

 

Immagine | Wikipedia

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: