Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

ALLERGIE DI STAGIONE? L’AROMATERAPIA IN AIUTO

È primavera inoltrata e le allergie si sono risvegliate: piumini di pioppi svolazzanti, graminacee in maturazione, pollini sottili nell’aria vengono percepiti maggiormente da soggetti sensibili. Oltre ai soliti rimedi per contrastare gi effetti istaminici vediamo come anche gli olii essenziali possono venirci in aiuti.

L’aromaterapia è una disciplina che classifica gli oli essenziali, le loro caratteristiche, i chemiotipi, le indicazioni, l’uso, il loro potere energetico, e molti altri innumerevoli aspetti che riguardano un mondo di aromi ricchi di proprietà straordinarie, che attraverso vie sottili raggiungono il nostro organismo, il nostro sistema nervoso centrale per riportare ordine ed equilibrio verso il benessere.

L'apparato olfattivo in particolare è in grado di introdurre le essenze fino al sistema limbico, con ricadute biochimiche e neurofisiologiche su sistemi complessi come gli stati emotivi, le funzioni gastroenteriche, la sfera sessuale, per citarne alcuni.

In caso di allergie e delle conseguenze dovute a forme di rinite, sinusite cronica, asma, o di lacrimazioni per i risvegli stagionali della natura e delle sue sostanze allergeniche è possibile ricorrere agli oli essenziali per trovare un valido ristoro.

Vediamone alcuni, le loro caratteristiche e le indicazioni per un uso corretto.

 

Olio essenziale di camomilla matricaria

L’olio essenziale di camomilla matricaria è estratto dai capolini fioriti per distillazione in corrente di vapore. È caratterizzato da un profumo erbaceo, dolce la cui nota della piramide olfattiva è di cuore.

È ricco di camazulene, a cui è dovuto il tipico colore blu dell’olio essenziale. Possiede proprietà antinfiammatorie, analgesiche, cicatrizzanti, antiallergiche, antispasmodiche, antisettiche.

Calma il sistema nervoso, stimola il chakra della gola, legato alle prime vie aeree, alla comunicazione, al rapporto sociale con l’esterno. In un’ottica analogica le allergie sono considerate forme di non integrazione, di non accettazione, di difficoltà ad aprirsi al mondo e ad accogliere in un mutuo scambio.

Modo d'uso

L’attività lenitiva, calmante dell’olio essenziale di camomilla può esplicarsi attraverso pratiche di vaporizzazione in caso di rinite, raffreddore, tosse, oppure 4 o 5 gocce in acqua calda per inalare le parti aeree in profondità.

 

Ecco come la naturopatia aiuta a combattere le allergie di stagione

olio essenziale camomilla

 

Olio essenziale di lavanda angustifolia

L’olio essenziale di lavanda è estratto dalle sommità fiorite della lavanda per distillazione in corrente di vapore.

Possiede un profumo fresco, dolce, floreale e anche balsamico, caratterizzato da una nota di cuore. Le proprietà di questa essenza sono antinfiammatorie, decongestionanti, antispasmodiche, analgesiche, antisettiche, mucolitiche, riequilibranti del sistema nervoso, calmanti.

L’Olio essenziale di Lavanda è indicato in caso di disturbi del sonno, cefalee, raffreddore, tosse, riniti. La sua è un’azione addolcente che può essere estesa anche ai bambini.

Modo d'uso

L’olio essenziale di lavanda può essere utilizzato in un diffusore per ambienti, 4 o 5 gocce in acqua molto calda. Alcune gocce possono essere poste su un fazzoletto da inalare al bisogno e da tenere sul cuscino quando si va a dormire per favorire la respirazione fluida e il sonno.

5 gocce nell’acqua del bagno, oltre a favorire un’azione antisettica e spasmolitica, aiutano a decongestionare le prime vie aeree e smorzare mal di testa e lacrimazioni.

olio essenziale lavanda

 

Olio essenziale di geranio

L’Olio essenziale di Geranio viene estratto dalle foglie del Pelargonium Graveolens, per distillazione in corrente di vapore. È connotato da un profumo dolce, con una nota rosata e fruttata, in alcune varianti possiede una tonalità di menta.

Possiede proprietà antinfiammatorie, antisettiche, astringenti, antinevralgiche, antiallergiche. È un equilibratore del sistema nervoso,con effetti calmanti, antistress.

Svolge un’azione addolcente, decongestionante delle prime vie aeree. Placa le nevralgie, cefalee, le lacrimazioni da allergia.

Modo d'uso

Può essere utilizzato in bagni aromatici, con 4 o 5 gocce in acqua calda. Alcune gocce sciolte in una crema neutra da spalmare attorno al naso per lenire la pelle arrossata e placare il raffreddore o la rinite allergica possono essere molto efficaci. L’olio essenziale di geranio può essere tranquillamente vaporizzato. Non è irritante ed è indicato anche per i bambini.

olio essenziale geranio

 

Scopri 10 alimenti per combattere le allergie di stagione

 

Per approfondire:

> L'aromaterapia, cos'è e a cosa serve

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: