Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

PERSONAGGI

Andrew Still

Andrew Still

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Andrew Still ha "scoperto" l’osteopatia, ma soprattutto ha perseverato nelle sue ricerche contro la società del suo tempo e ha sviluppato i principi e le pratiche di tale arte in un vero e proprio sistema curativo

 

Andrew Still (Jonesville, 6/08/1828 – Kirksville, 12/12/1917)

Andrew Taylor Still frequentò la Kansas City Medical School, ma come molti medici che in quel periodo vivevano in zone di frontiera, impara la medicina sopratutto nella sua applicazione sul campo e leggendo molti libri, ma più che mai dalle dissezioni dei corpi che lui stesso riesuma per meglio conoscerne l'anatomia.

È intorno al 1865 che Andrew Still inizia a prender coscienza dell’impotenza e dei limiti della medicina ufficiale. L’episodio, o meglio, la tragedia determinante è una funesta epidemia di meningite che provoca la morte di quattro membri della sua famiglia, di cui tre suoi figli. Nella sua confusione, la sola certezza gli appare essere l'esistenza di Dio e l'impossibilità per quest'ultimo di avere lasciato la sua creatura più perfetta senza difese naturali. I suoi studi ripartono quindi dall’anatomia; pratica numerose dissezioni che lo portano ad avere una profonda conoscenza del corpo umano e delle relazioni fra le sue varie componenti. Giunge alla conclusione che molte malattie possono essere curate senza l’utilizzo di farmaci, intuisce che la chiave sta nel trovare e correggere le malposizioni anatomiche che interferiscono con la circolazione sanguigna e l’attività nervosa. Nel 1874 proclama: “La regola dell’arteria è assoluta, universale; essa non deve essere ostruita, altrimenti sorge la malattia. Il corpo umano è la farmacia di Dio e ha in sé tutti i liquidi, farmaci, oli lubrificanti, oppiacei, acidi e antiacidi, e tutti i tipi di farmaci che la saggezza di Dio ha pensato necessari alla felicità dell’uomo ed alla sua salute.”

Andrew Still decide di chiamare “osteopatia” questo suo metodo terapeutico perchè “le ossa sono il punto da cui si originano le condizioni patologiche. Ho combinato ostèon ('osso') con pathos ('sofferenza') e ho ottenuto come risultato "osteopatia".

Nel 1874, dopo una decina di anni di studio, Andrew Still presenta per la prima volta il suo lavoro alla Baker University, una struttura che lui stesso aveva contribuito a costruire, ma la sua proposta non viene assolutamente considerata. Still viene schernito e allontanato dai medici locali, e anche ostacolato da amici e persino escluso dalla chiesa metodista a cui apparteneva. Ma Andrew Still persevera, e dopo anni di pratica e di risultati positivi, la sua reputazione di medico osteopatia, o meglio “aggiustaossa”, supera le frontiere. Tuttavia, dopo le continue denigrazioni subite, gli è difficile trovare giovani medici pronti a condividere le sue idee. In una tale situazione, i suoi primi assistenti sono i suoi cinque figli.

Nel 1875 si trasferisce a Kirksville dove passa il resto della sua vita, molti pazienti lo cercano per le sue capacità di guarire e di risolvere i problemi più diversi senza usare i farmaci. È qui che Still cominciò a pensare alla possibilità di insegnare questo suo modo di curare le malattie. Nel 1892 Andrew Still fonda la prima scuola di osteopatia, l'American School of Osteopathy (ASO), composta all'inizio da 21 allievi fra cui alcuni componenti della sua famiglia. L'ASO esiste tutt’oggi.

 

Il contributo di Andrew Still all'osteopatia

Ad Andrew Still si riconosce non solo il merito di aver "scoperto" l’osteopatia, ma soprattutto di aver perseverato e sviluppato i principi e le pratiche di tale arte in un vero e proprio sistema curativo.

 

La naturopatia secondo Andrew Still

Il mio primo contatto con la scienza osteopatica fu un giorno in cui fui colpito da un forte mal di testa, mi venne in mente di legare una corda a due alberi e di farla scendere a mo' di altalena fino a circa venti centimetri da terra. Ci appoggiai la testa interponendo una coperta e usai la corda come una culla. Mi addormentai e al mio risveglio non avevo più dolore. Siccome soffrivo spesso di mal di testa che si accompagnava anche a nausea, usai questa tecnica per vent'anni ottenendo sempre lo stesso risultato, ma senza capire cosa accadesse anatomicamente. Quando la mia intelligenza fu raggiunta dalla conoscenza compresi che avevo agito sull'attività dei nervi occipitali armonizzando il flusso arterioso. Ora sono convinto che le arterie sono il fiume della vita della salute e del benessere, se non sono limpide la conseguenza è la malattia.

[Dal libro "Autobiografia di Andrew Still"]



Risorse utili su Andrew Still

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy