Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

I TIPI DI MARATONE

Dal mito, passando per la storia, a oggi, scopriamo quali sono i tipi di maratona da correre. Da Filippide e il mito fino al 2012

Filippide e il mito

490 a. C., pianura di Maratona, Atene. Si combatte l'omonima battaglia tra Persiani e Ateniesi. Le truppe di Atene attaccano l'esercito persiano al passo di corsa. Erodoto parla di più di un chilometro e mezzo di corsa (più verosimilmente furono solo 150 metri). Dopo aver vinto, l'esercito ateniese ripiega indietro, con una rapida marcia, coprendo 34 chilometri. È qui che entra in scena l'emerodromo Fidippide, mandato a Sparta, prima della battaglia, per chiedere aiuto. Fidippide percorre 250 chilometri in meno di due giorni, per poi tornare indietro con la risposta. Erodoto racconta che Fidippide raggiunse Sparta “nel giorno immediatamente successivo alla partenza”. Questo lascia credere che il mitico corridore abbia percorso 500 chilometri in quattro giorni al massimo. Ma non basta. Dopo la battaglia di Maratone, Fidippide corse fino ad Atene, per 42 chilometri, morendo nei pressi dell'Acropoli, probabilmente per la fatica dopo aver annunciato la vittoria.

In ricordo dello scontro in cui i Greci sconfissero i Persiani al passo di corsa, venne inserita la gara di Maratona nella prima Olimpiade dell'era moderna, svoltasi nel 1896 ad Atene. 42,195 chilometri, distanza dal ponte di Maratona allo stadio Panathinaiko.

Come Filippide e l'esercito ateniese, i corridori possono ri-percorrere i diversi tipi di maratona, con un occhio alla memoria. Dunque ci saranno 150 metri veloci prima dello scontro con i Persiani, 34 chilometri di ritorno a passo veloce verso Atene, 42 chilometri percorsi da Filippide e 250 chilometri da Atene a Sparta (Spartathlon) percorribili in due giorni.

 

Tipi di maratona odierni

Esistono differenti tipi di maratona oggi.

La mezza maratona (maratonina) è una gara podistica che si corre su una distanza di 21,097 chilometri. Per la distanza da percorrere, la maratonina rappresenta una gara popolare tra atleti amatoriali. Svolgendosi su asfalto, ogni città europea ne ospita una.

Dalle dimensioni ridotte della mezza maratona, si passa a quelle estese dell'ultramaratona, termine che indica un percorso di lunghezza superiore a quello standard della maratona (42,195 chilometri).

Una delle ultramaratone più conosciute è lo Spartathlon: sui 246 chilometri in linea che portano dall'Acropoli alla statua di Re Leonida possono cimentarsi esclusivamente atleti in possesso di requisiti selettivi, precedentemente ottenuti in altre gare di ultramaratona. Il nome del vincitore viene scolpito nella pietra. A New York, ogni anno si svolge la Sri-chinmoy Self Transcendence, su una distanza di 3100 miglia da percorrere in 51 giorni concessi di una gara, riservata solo a 15 adepti, che rappresenta l'attuale competizione no-stop di maggior distanza (stiamo parlando di quasi 5000 chilometri).

E in Italia? C'è la 100 km del Passatore, che parte da Piazza della Signoria a Firenze e si conclude a Piazza del Popolo a Faenza. Consigliamo anche la maratona di Milano, la Milano City Marathon.

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: