Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

SE L'ALLUNGAMENTO MUSCOLARE DIVENTA UN RITO

L'allungamento muscolare agisce sul metabolismo, favorisce l'ossigenazione dei tessuti e può trasformarsi in un'occasione per ristabilire il contatto con noi stessi, ascoltare le tensioni e scioglierle. Un po' come quando si esegue una posizione yoga

Gli esercizi di stretching finalizzati all'allungamento muscolare dovrebbero essere un piacevole atto di routine che precede e segue ogni sforzo muscolare.

In un primo momento, dedicarsi allo stretching può risultare noioso, faticoso e, in qualche modo, frustrante, quando si constata quanto poco si possa chiedere al corpo in una prima fase in cui le articolazioni sono rigide e la flessibilità scarsa.

Ma se si rinuncia e ci si arrende subito, si alimenta l'inerzia e si rischia di peggiorare una condizione fisica già compromessa dalla “ruggine”, oltre a incorrere in crampi muscolari.

 

Stretching, yoga, rilassamento

In molti storcerebbero il naso al solo sentire accostare lo stretching alle posizioni yoga. In realtà, molti esercizi di allungamento muscolare ricordano le posizioni base della millenaria disciplina orientale.

Certamente praticare lo yoga implica una scelta di vita ben precisa e rira in ballo radici filosofiche solide e complesse. C’è però un denominatore comune tra le due discipline, che è anche la chiave per una buona distensione muscolare: il rilassamento.

La mente, durante l'esecuzione, deve cercare di rimanere limpida, vuota. Se il corpo avverte delle tensioni, il pensiero e il respiro devono arrivare a scioglierle; questo procedimento mentale è facilitato da uno stato generale di serenità e distensione psichica.

 

Allenarsi con un asciugamano: dynamic towel workout?

 

Punte che si toccano

Il semplice piegamento per raggiungere le dita dei piedi con le mani può essere utile per aiutare il neofita a comprendere quanto sia importante in fase di stretching mantenere un atteggiamento positivo e rilassato. Si tratta di chiudersi su se stessi; immaginate di essere un libro aperto il cui dorso si trova nella zona di congiunzione tra parte superiore e inferiore del corpo.

Mentre vi “chiudete come un libro” è importante che, mentre le braccia scendono, la schiena resti dritta e le gambe non si flettano. Per far questo pensate alla testa come all'ultima parte del corpo che scende. Non cercate subito di raggiungere la punta delle dita e focalizzate l'attenzione sulla respirazione.

Immaginate la discesa come un percorso graduale scandito da ispirazione ed espirazione; inspirate, scendete tirando leggermente, espirate, e via così, scendete sempre un pochino di più. Arriverete al punto in cui, flettendo il busto in avanti, riuscirete ad afferrare le caviglie, proprio come nella posizione yoga chiamata Uttanasana.

 

Altri due esercizi fondamentali per allungare i muscoli e mantenere elasticità

  • In torsione come signori dei pesci. Da seduti, con le gambe incrociate l'una sull'altra, iniziate a ruotare la schiena, volgendo la testa all'indietro, nella direzione opposta a quella del ginocchio piegato. Questa torsione aiuta anche ad assottigliare il girovita. A voler creare un ponte con lo yoga, questo esercizio lontanamente ricorda Ardha Matsyendrasana (“Posizione di mezza torsione del signore dei pesci”), posizione che stimola la colonna vertebrale, il fuoco digestivo e il cui nome è ispirato a quello di un leggendario insegnante di yoga.
  • Elastici come cobra. Per rendere più elastica la muscolatura della schiena, ogni mattina sdraiatevi a pancia in giù su un tappetino, appoggiate le mani all'altezza delle spalle e inarcate lentamente il busto verso l'alto, alzando la testa e mantenendo le gambe distese a terra. Percepite bene la tensione a livello della schiena, mantenetela per una ventina di secondi e tornate a terra. L'esercizio, se ripetuto per tre volte, riattiva la circolazione linfatica; è accostabile a Bhujangasana (“Posizione del Cobra”). Bhujanga, in sanscrito, indica il serpente o più specificamente il cobra. Questa asana, tra le molte che appartengono alla disciplina, è una delle posizioni più efficaci per i muscoli della schiena e la spina dorsale.

 

Come pianificare il riscaldamento nelle arti marziali

 

Immagine | Holistic medicine

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: