Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

A TU PER TU CON LA MENTASTICA E IL METODO TRAGER

Prendi "ginnastica" fondila a "mente" ed ecco la "mentastica". Approfondiamo gli aspetti principali del metodo di allenamento di Milton Trager, uomo dalla vita straordinaria, mente brillante, coraggiosa, viva

In palestra fioriscono corsi nuovi, con nomi anche bizzarri, ogni anno. Ma nel caso della mentastica non possiamo parlare di una recente pratica venuta fuori da chissà dove. Dobbiamo tornare alle radici e le radici di una pratica risiedono nella vita dell'ideatore. Scaviamo a fondo della mentastica, disciplina ispirata al Metodo Trager, proprio a partire dalla vita del suo inventore.

 

Le radici della mentastica e la vita di Milton Trager

Siamo a Chicago, inizio secolo, precisamente nel 1908. Trager si trasferirà nel 1925 a Miami, dove inizierà una carriera pugilistica che lo vedrà allievo di Mickey Martin. Spesso le menti brillanti cambiano, cercano, non sono soddisfatte. Dai guanti alla sbarra: Trager si dà alla danza, in tempo straordinario diventa ballerino professionista. La contaminazione con la ginnastica acrobatica è presto detta. Nel 1941 Trager si laurea in Fisioterapia presso l'Università di Los Angeles. Nella sua carriera decide di occuparsi soprattutto di recupero di malati di poliomelite e persone affette da disturbi neuromuscolari, con buoni risultati attraverso un sistema che prevede sia il contatto passivo sia un allenamento per il corpo di tipo attivo.

Non pago, nel 1949 si iscrive alla Facoltà di Medicina. Vorrei farvi notare che nel 1949 Trager inizia ad avere 41 anni (alla faccia di chiunque ci scoraggia a fare qualcosa di straordinario). Dopo la laurea Trager si trasferisce alla Hawaii ed è lì che inizia a divulgare il metodo Trager, che diventerà poi la cosiddetta mentastica, nel senso di una pratica che contempla le manovre Trager in modalità auto-prodotta, diciamo.

 

Chi è e cosa fa l'educatore Trager?

 

Come funziona la mentastica

Andiamo subito al nodo centrale della pratica, ciò che la distingue da molte altre discipline. Trager ha ideato un sistema che va oltre la mente conscia. Per la precisione, le manovre ideate da Trager contemplano uno stato di coscienza alternativo verso cui il cliente viene indotto, definito dall'inventore "hook up", che potremmo orientativamente paragonare all'ipnosi.

Al sistema di gesti di contatto eseguiti dall'operatore sul cliente (si tratta di dondolii, vibrazioni, movimenti circolari, ritmici, allungamenti e compressioni) si uniscono gli esercizi attivi che il cliente esegue consapevolmente. Durante l'esecuzione, l'attenzione è sul respiro, sulla fluidità, si dovrebbe entrare in uno stato di pace interiore dato dall'esperienza motoria pura.

 

A chi si rivolge la mentastica

Utile per coloro che vogliono allentare disturbi tipici legati alle abitudini posturali e mentali come contratture, tensioni muscolari. Vogliamo però ricordare che il metodo, impiegato sotto controllo medico e integrato ad altre terapie cliniche, ha ottenuto risultati positivi nel trattamento di sclerosi multipla, disturbi neuromuscolari anche degenerativi di altro tipo, morbo di Parkinson, asma e recupero post traumatico, specie nei casi di ictus, fratture e ischemie.

Diversi amici chiropratici americani mi riferiscono che ricorrono alla mentastica in sinergia con il trattamento sulal colonna e sul sistema nervoso. Il beneficio è poliedrico: migliorano la coordinazione motoria, la concentrazione, l'equilibrio piscofisico. La distensione, nel loro caso, permette che i benefici del trattamento chiropratico si amplifichino e durino nel tempo.

Ancora oggi sono attivi corsi di formazione del Metodo Trager in Italia e corsi del Trager all'estero, che coprono più aree sul piano internazionale.

 

Approfondisci i benefici e le controindicazioni del metodo trager

 

Immagine | Centrovyasa

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: