Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

IL PIACERE DI FARE KAMA FITNESS

Intimo, intenso e profondo. Come nasce il kama fitness, di cosa di tratta, che legame ha con il tantra e come funziona. Scopriamo come si allena il piacere

Kama, Cupido per intenderci in modo sommario. Un giovane con arco di canna da zucchero e frecce che colpisce e fa innamorare. Kama non è paragonabile all'Eros tonto e timido di Pollon (ricordate?). No, è una divinità vera e propria. Negli Atharva Veda (IX,2.19) è descritto come un dio di straordinaria potenza. Ci piace ricordarvi che, al di là della divinità, Kama è anche inteso nella cultura indiana come uno dei purushartha, gli scopi della vita umana, inteso come il raggiungimento del benessere e della felicità in termini psico-fisici

 

Il piacere di fare Kama Fitness

Immaginate Kama che entra in palestra. Ed ecco il Kama Fitness. Nuova moda? Forse, viene pubblicizzata come un allenamento per il corpo che riaccende il piacere intimo. Abbiamo cercato l'orgine di questa pratica che si sta diffondendo ed ogni corso ha diverse paternità, ma gli ideatori sono ballerini in collaborazione con sessuologi e psicoterapeuti.  Alcuni esercizi hanno nomi evocativi come "la farfalla" o "il serpente".

Se nel Pilates si parla di core e centro addominale, qui si parla di sexual core, come fulcro erotico. In sintesi, si lavora su aree spesso ignorate nelle attività fisiche comuni (se però andiamo allo yoga o ad altre terapie del movimento antichissime, che non hanno mai separato corpo e anima, ovvio che dobbiamo tirare indietro tutto). In Italia i "genitori" del Kama Fitness sono conosciuti come Eddi e Alessia. All'anagrafe Edgardo Frezza e Alessia Valesi. Il loro lavoro è stato patrocinato dal sessuologo Marco Rossi

 

Dai muscoli alla creatività (anche tra le lenzuola)

Allenando i sensi ci si mantiene in forma. Tutta la sensualità del Kamasutra unita ad esercizi a corpo libero studiati per l’aumento e la definizione della massa muscolare. Sul sito si acquista on line e suggerisce 60 posizioni "al peperoncino" con livelli di avanzamento e progressione diversi. Troverete immagini e descrizioni dettagliate e se fate un salto nel sito, la prima immagine che vi appare è quella di una donnona pienotta con omini come pesetti. Un esempio? Volete sviluppare glutei sodi? Il "bridge evolution": in sintesi, lei è a ponte e lui in ginocchio davanti. O, se volete sviluppare i muscoli addominali, una va di crunch e l'altro di flessioni. 

Tutto il programma è articolato su due livelli, uno hot da eseguire privatamente e uno più blando, da palestra.

Ci pare che questo, come anche la pole dance o i corsi di movimento finalizzati alle esibizioni burlesque, sia un ulteriore modo per entrare in contatto con se stessi, impacchettato in un modo che incuriosisce. Chi ha sviluppato questo lavoro lo propone come momento di gioco, accompagnato alla serietà che ci vuole per eseguire correttamente le posizioni senza farsi del male. Da provare? O magari, gestendo il rapporto a due con creatività, finirete con l'inventare voi una nuova disciplina, chi lo sa? 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: