Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

DIVENTARE INSEGNANTE DI PILATES

Diventare insegnanti di Pilates significa conoscere bene il corpo e altrettanto bene le capacità mentali idonee al movimento. Ma come si diventa insegnante di Pilates e quali sono le caratteristiche richieste dalla professione?

Benefici del Pilates

Più lento dell'aerobica, ma più dinamico dello stretching. Il Pilates è una tecnica dolce inventata da un atleta negli anni Venti che riscuote oggi un enorme successo. Ma in cosa consiste? Il Pilates consiste in una vasta serie di esercizi incentrati sul controllo del corpo, che coinvolgono quattro sezioni tra loro collegate: esercizi sulla respirazione, sulla postura, sugli arti e sul tronco e infine sul collo e sulla testa.

 

Tra i benefici del metodo Pilates vi è sicuramente un miglioramente della postura e dei legamenti, oltre a un rinforzamento della struttura ossea. Oltre a ciò, il Pilates consente al soggetto di far lavorare quella classe di muscoli meno robusti, quelli di cui solitamente non ci si accorge e che, durante altre sedute di ginnastica, non vengono mai sollecitati. Un altro beneficio è tipo mentale. L’insegnante di Pilates è colui che invita il soggetto all’esecuzione dei movimenti con consapevolezza, stimolando un esercizio del pensiero che induce la meditazione, la calma e uno stato di benessere psicofisico. Ma cosa fa precisamente l’insegnante di Pilates?

 

L’insegnante di Pilates

Diventare insegnante di Pilates vuol dire saper introdurre un praticante non tanto a una serie di esercizi, quanto a una vera e propria filosofia del movimento. In base alla persona che avrà di fronte o al livello del gruppo, se si tratta di una classe, l'insegnante di Pilates studierà un programma di allenamento che permetterà al soggetto di raggiungere l'armonia fisica e mentale, rinforzare i muscoli senza appesantirli in modo innaturale, migliorare l'elasticità e tonificare ogni parte del corpo, soprattutto grazie alle tecniche di respirazione. Durante la lezione l'istruttore illustra l'esecuzione e la postura più corrette. Istruttori di buon livello sapranno anche evocare nel praticante la sensazione che li condurrà verso l'esecuzione efficace di quell'esercizio.

Diventare insegnante di Pilates significa anche avere dimestichezza con i vari attrezzi contemplati dalla disciplina e messi a punto da Joseph H. Pilates. Le macchine principali che l'insegnante di Pilates deve saper usare sono quattro: il Reformer, un letto su cui scorre una piattaforma mediante alcuni binari, simile al vogatore delle palestre tradizionali; il trapezio o Cadillac, una sorta di letto con una struttura superiore di acciaio, su cui il praticante può appendersi in diverse posizioni, servendosi di corde e carrucole; la sedia, simile a una semplice sedia, ma con alcuni pedali collegati che consentono di aumentare la resistenza; e infine il barile, fondamentale per l'allungamento della colonna vertebrale, si tratta di una struttura a forma di mezzo cilindro.

 

Esistono ovviamente anche esercizi a terra, che vengono eseguiti su un mat, un tappetino. È molto importante che l'istruttore sappia riconoscere limiti o difficoltà fisiche dell'allievo, sia in grado di scioglierle con la visualizzazione e il sostegno verbale. Quando si tratta di eseguire esercizi a terra è facile che l'istruttore richieda all'allievo di munirsi di uno o più degli accessori contemplati dalla disciplina (banda elastica, anello o cerchio magico, palla).

 

Come diventare insegnante di Pilates

La maggior parte di coloro che vogliono diventare insegnanti di Pilates provengono dal mondo della danza e/o da quello delle terapie riabilitative, oltre a coloro che hanno conseguito una laurea in scienze motorie.

In Italia, operano alcune scuole di elevata professionalità, che propongono corsi di formazione per diventare insegnanti di Pilates certificati e che offrono la garanzia di una formazione seria. Alcune scuole per diventare insegnanti di Pilates pretendono una preparazione di base nel campo delle discipline corporee ed accettano solo diplomati ISEF, Terapisti della Riabilitazione o ballerini. Una volta accertato il sufficiente grado di preparazione di base, queste scuole provvedono alla formazione del Certified Pilates Teacher attraverso un intenso corso seguito da un lungo tirocinio, indispensabile alla corretta comprensione del metodo. Dopo un esame finale, si consegue il diploma di istruttore del metodo Pilates. Il miglioramento della qualità dell'insegnamento viene con il tempo e con la pazienza. Il lavoro dell'istruttore sarà di costante formazione e sperimentazione, specie circa il linguaggio da adottare a seconda della persona che si rivolge a questa figura professionale per ottenere un giovamento sul piano del benessere psicofisico. 

 

Se volete diventare insegnanti di Pilates, tra le più note scuole di formazione a cui potersi rivolgere c’è sicuramente: la Polestar Pilates (una realtà distribuita in tutto il mondo, ideata da Brent Anderson e Elisabeth Larkam), la True Pilates (unica sede italiana della scuola di New York diretta dall'erede ufficiale di Pilates) e la Power Pilates (centro di formazione con sede a Verona guidato dalla teacher Trainer Katerine Cid).

Immagine | 23752213@N05

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: