Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

L'ALLENAMENTO PER LA MARATONA

Per chi ama correre, la maratona è la gara delle gare, il simbolo della corsa nello sport e nella cultura. Scopriamo in cosa consiste l'allenamento per la maratona.

 

L'allenamento per la maratona

Partecipare a una maratona e, perché no, terminarla viene considerato uno sforzo immane. Di questo parere non sono però gli allenatori e i preparatori atletici, i quali sono uniti nel sostenere che chiunque possa partecipare con successo a una maratona, purché sia nella condizione, fisica e mentale, di sottoporsi alla preparazione della maratona.

È indispensabile sottoporsi dunque a un corretto programma di allenamento per la maratona, che può durare diversi mesi e che in virtù di questo tende a differenziarsi in differenti step da seguire per l'atleta. Ci sono programmi di allenamento intensivo e programmi di allenamento di tipo medio e standard, adatti a chi non deve percorrere le distanze in tempi record.

È importante conoscere la propria soglia anaerobica. Questa rappresenta una stima della capacità del nostro corpo di sostenere un esercizio per un periodo di tempo prolungato. Conoscere la propria soglia anaerobica significa possedere un parametro importante per programmare gli allenamenti.

 

Tipi di allenamento per la maratona

Questo esempio di allenamento intensivo si rivolge alla possibilità di poter correre una maratona in tre ore, con una soglia anaerobica di 15 km/h. Per ogni chilometro, la media da tenere è di 4'15''. Abbiamo qui sette settimane di allenamento a cui sottoporsi, ovvero 48 giorni di allenamento più il giorno della maratona. Bisogna predisporre di alcune caratteristiche fisiche e di grande forza di volontà per sottoporsi, quotidianamente, a una simile impresa.

Ma c'è anche chi se la prende 'leggermente' più comoda.

Un altro esempio di programma di allenamento consente di preparare la prestazione in addirittura tre mesi. Ci si allena tutti i giorni però, dal primo all'ultimo, senza alcuna pausa. Dopo la quinta settimana, si esegue un test sui 2000 e sui 3000 metri e si orienta la successiva fase di allenamento. In dodici settimane, è possibile prepararsi all'evento.

I principianti possono preparare l'allenamento alla maratona in dieci settimane, confidando di percorrere il tracciato in quattro re. Un giorno alla settimana, si effettua un riposo dall'allenamento.

 

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: