Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

ALIMENTAZIONE CURATIVA

Alimenti ricchi di selenio

Gli alimenti ricchi di selenio, come riso, anacardi e orzo, sono antiossidanti naturali molto utili per la prevenzione di alcune malattie e il regolamento della funzionalità tiroidea. Scopriamoli meglio.

>  Proprietà del selenio

>  Alimenti che contengono selenio

>  Fabbisogno giornaliero

>  Una ricetta ricca di selenio

 

Il riso tra i cibi ricchi di selenio

Riso ricco di selenio

 

Proprietà del selenio

Il selenio è un minerale essenziale per l'organismo, viene in gran parte assunto grazie agli alimenti e la sua quantità dipende da quanto è presente nel suolo, nel caso dei vegetali.

Il selenio è una sostanza che può essere usata per la prevenzione di molte malattie tra le quali: il cancro, disfunzioni cardiocircolatorie, arteriosclerosi, cirrosi, artrite ed enfisema o malattie legate all'invecchiamento.

Si tratta infatti di un antiossidante naturale che svolge un'azione attiva nei confronti dei radicali liberi, proteggendo l'organismo dall'invecchiamento e conservando l’elasticità dei tessuti. Svolge infine un ruolo primario nell'aiutare la funzionalità della tiroide, del metabolismo e della regolazione del sistema nervoso centrale.

 

Alimenti ricchi di selenio

A livello alimentare, il selenio è maggiormente presente nei cereali, in particolare cereali integrali, infatti il riso integrale ne contiene 15 volte più del riso raffinato, nella farina, nei semi di senape e nelle noci brasiliane. Frutta e verdura ne contengono in minori quantità. Nelle fonti non vegetali si trova nelle ostriche e nei molluschi, nel pesce in genere, nella carne e nelle uova.

Riso
Il riso è un cibo ricco di selenio: ne contiene infatti 15 mg per 100 grammi di prodotto. Si tratta di un alimento speciale, ricco anche di manganese e altri minerali, che se consumato abitualmente aiuta a prevenire molti disturbi, ha un elevato potere saziante e regola l'intestino. Per ridurre i tempi di cottura del riso integrale è sufficiente metterlo a bagno qualche ora prima dell'uso.

Kamut, mais e orzo
L'orzo cereale contiene vitamine (B1, B2, B5, B6 e PP) e minerali importanti come selenio e fosforo. Anche l'erba d'orzo contiene molti antiossidanti come le vitamine C ed E, la provitamina A e ancora selenio. Il mais per avere quantità di selenio considerevoli, che si aggirino intorno ai 12 mg per 100 grammi, deve essere coltivato in terreni che ne sono ricchi, cosa che accade del resto anche per altri cereali, come il kamut. Il kamut è un alimento più completo rispetto al grano tradizionale, in è più ricco di sali minerali (tra cui una condsiderevole quantità di selenio ), proteine, amminoacidi e vitamine (appartenenti al gruppo B ed E).

Noci brasiliane e anacardi
Le noci brasiliane sono tra gli alimenti vegetali più ricchi di selenio, circa 19mg per 100 grammi, che si possono trovare in natura; tra gli altri minerali presenti in questa frutta secca ci sono ferro, zinco, magnesio, calcio e potassio, vitamina E e vitamine del gruppo B e, grassi buoni e proteine. Gli anacardi, oltre a una buona dose di selenio, contengono un'alta percentuale di acidi grassi, proteine, acido folico, vitamine B1, B2 e altri sali minerali, come magnesio, fosforo, calcio potassio e zinco.

Semi di senape
I semi di senape sono ideali come condimento e per la preparazione di salse dal caratteristico aroma piccante e leggermente amarognolo, restano inodori e insapori fino al momento della triturazione, dell'ammollo o della scottatura in padella. Si possono utilizzare sia crudi per condire insalate o cotti per esaltare il sapore delle verdure. Sono semi oleosi non eccessivamente calorici (469 calorie per 100 grammi) e sono fonte di minerali (calcio, magnesio, selenio, fosforo, potassio, manganese) e vitamine.

Uova
Si sa, il tuorlo d'uovo è un prodotto dall'alto valore biologico, contiene proteine nobili e tanti minerali, come ferro, calcio, selenio, vitamine del gruppo A, B, D, E. Un uovo intero contiene quasi 6mg di selenio per 100 grammi di prodotto.

 

Gli alimenti ricchi di selenio tra i rimedi per il tiroidismo: scopri gli altri

Tiroide

 

Fabbisogno giornaliero di selenio

Una dieta bilanciata prevede l'assunzione di circa 5mg al giorno. Una dieta varia, formata da cereali integrali, frutta e verdura fresche, proteine, noci e semi oleosi ne assicura il giusto apporto.

Nei neonati fino a 6 mesi la dose è meno di un mg al giorno, da 6 mesi a 1 anno di 1,5 mg, da 1 a 6 anni di 2mg, da 7 a 10 anni di 3mg, da 11 a 14 anni di 4mg. Nelle donne in gravidanza o che allattano la dose è superiore raggiungendo i 6,5mg al giorno.

 

Ricetta ricca di selenio   

Risotto integrale con gli anarcardi
Ingredienti
: brodo vegetale, 300 grammi di riso integrale, mezza cipolla bianca, 150 grammi di anacardi, olio extravergine d’oliva, la buccia grattugiata di due limoni biologici.
Procedimento: tostare gli anacardi in forno e poi tritargli grossolanamente; tritare finemente la cipolla e farla soffriggere nell’olio d’oliva, tostare il riso, far saltare insieme gli anacardi tritati e allungare con il brodo vegetale fino a cottura. Una volta che il riso sarà cotto aggiungere la buccia grattuggiata dei due limoni.

 

LEGGI ANCHE
Gli integratori naturali di selenio: quali e quando usarli

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy