Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

FRUTTA

Akebia: proprietà, benefici, come si mangia

L'Akebia è un frutto ricco di sali di potassio. Dall'azione diuretica, analgesica, ma soprattutto galattogoga, è utile per favorire l'allattamento e la diuresi. Scopriamolo meglio.

>  Descrizione del frutto

>  Akebia, alleato di

>  Calorie, valori nutrizionali e proprietà dell'Akebia

>  Controindicazioni dell'Akebia

>  Curiosità

>  Come si mangia l'Akebia

Akebia


Descrizione del frutto

Il genere Akebia comprende diverse piante, la più famosa delle quali è l'Akebia quinata, nota  popolarmente come «liana del cioccolato» e «akebia dalle cinque foglie», anche se il più delle volte ci si riferisce ad essa semplicemente col nome giapponese akebia.

Si tratta di una Ladirzabalacea originaria del Giappone e delle isole cinesi, talmente invasiva da essersi naturalizzata in Nuova Zelanda e in molti stati degli USA. I frutti sono baccelli viola pallido, che contengono una gelatina commestibile che riveste i semi, il cui sapore è dolciastro e appena percepibile.

Nei paesi di origine è usata in medicina e come alimento secondario (soprattutto le foglie e la buccia amara del frutto), ed è tradizione offrirne ai bambini. In Occidente è utilizzata come pianta rampicante da fiore, ignorando le qualità dei suoi frutti, e concentrandosi solo sulla bellezza e sul forte profumo di cioccolata che emettono.

 

Akebia, alleato di

Mamme nel periodo di allattamento, bambini in crescita, chi ha problemi di diuresi.

 

Calorie, valori nutrizionali e proprietà dell'akebia

Riferimenti al frutto dell'akebia si possono trovare negli antichi testi di medicina giapponese, coreana e cinese: talvolta la polpa e le foglie dell'akebia sono prescritte per via delle loro azioni diuretica (grazie alla ricchezza di sali di potassio), analgesica, antinfiammatoria, antiossidante, ma soprattutto galattogoga; non di rado il consumo di polpa di akebia e di polvere di corteccia dello stelo legnoso viene consigliato alle donne durante il periodo di allattamento.

La lista dei disturbi per i quali la medicina tradizionale cinese prescrive il consumo dell'akebia prosegue con: è utile contro amenorrea, reumatismi e dolori lombari, dolori al petto e mal di testa, diabete, raffreddore e debolezza generale, infiammazioni delle vie urinarie, casi di infezioni e micosi.

La maggior parte dei suoi principi attivi derivano dalla presenza di saponine e triterpeni e dalla ricchezza di molti acidi, tra i quali segnaliamo l'ascorbico, l'olenolico, il folico, il gallico e il mesembryanthemoidgenico.

Le calorie contenute in un frutto di akebia, inclusa la buccia, (circa 70 g) sono 24 kcal. 

70 g di akebia, inoltre, contengono 6,02 g di carboidrati, 0,21 g di grassi, 0,21 g di proteine. 

 

Controindicazioni dell'akebia

Pur non essendo note controindicazioni relative al suo consumo, la polpa, i semi, le foglie, la buccia e la corteccia dello stello dell'akebia sono ricchi di principi attivi, soprattutto saponine e terpeni, che in alti dosaggi possono avere affetti collaterali (specie per l'intestino) o possono interagire con i farmaci.

È sempre bene procedere con moderazione e aggiungere nuovi cibi alla propria alimentazione con il massimo buon senso.

 

Curiosità

  • La pianta di akebia ha una crescita estremamente veloce e in condizioni favorevoli può raggiungere senza difficoltà i venti metri di altezza.
  • La velocità di crescita e di riproduzione la rendono una pianta invasiva inarrestabile, tanto che in Australia e in Nuova Zelanda sono state intraprese delle vere e proprie campagne per debellarla da alcune zone.

 

Come si mangia l'akebia

Il baccello di akebia è un frutto assai semplice da consumare: quando arriva a maturazione il frutto di può aprire facilmente, come accade per certi frutti della passione, ai quali tra l'altro somiglia.

La polpa si estrae senza problemi con un cucchiaino. La buccia, amarognola, è usata a mo' di verdura: tagliata ed aggiunta in zuppe e minestre oppure fritta. Il sapore piuttosto blando della polpa può essere esaltato per contrasto con del succo di limone, specie se usato come ingrediente nelle insalate, altrimenti si usa consumarlo insieme a yogurt.

 

LEGGI ANCHE
Le proprietà e le controindicazioni dell'Amla

 

Immagine | Permacultuurnederland.org

 

In collaborazione con Giacomo Colomba 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy