Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

TUTTI I COLORI DELLA CROMOPUNTURA

Un'occasione per approfondire la cromopuntura e ripassare i sette colori, gli stessi di quel meraviglioso fenomeno metereologico e ottico che è l'arcobaleno

Alessandro d'Afrodisia, Ruggero Bacone, Qutb al-Din al-Shirazi, Cartesio, Newton e molti altri personaggi storici si sono soffermati a lungo sull'arco cromatico che non si trova nel cielo, ma dipende dalla posizione dell'osservatore, che è consuguenza della dispersione e della rifrazione del sole. Stiamo parlando dell'arcobaleno, l'arco meraviglioso che accoglie sette colori (in molti si limitano a contarne sei, trascurando la sfumatura del colore viola conosciuta come indaco). 

Sette sono anche i colori della cromopuntura, sistema di riequilibrio energetico che applica luce colorata sui punti di agopuntura attraverso una specifica penna ottica. Questa tecnica terapeutica è stata sviluppata in Germania agli inizi degli anni '70 dal Dott. Peter Mendel, omeopata, agopuntore, esperto di medicina cinese. L'operatore di cromopuntura (detta anche "colorpuntura") non conficca aghi attraverso la pelle, ma posiziona fasci di luce colorata sui punti recettori del corpo, gli stessi che si studiano in agopuntura cinese. Il singolo raggio colorato produce degli impulsi elettromagnetici che inducono il corpo a reagire nell senso dell'autoguarigione. 

 

Cromopuntura: colori ed effetti 

L’occhio umano riesce a percepire solo radiazioni comprese tra 4000 e 8000 Å (angstrom). Ogni fascia di lunghezza d’onda corrisponde a un colore e ha una specifica azione terapeutica quando la luce viene puntata sulla cute attraverso la penna ottica a fibre intercambiabili:

  • ROSSO: 6200 Å (angstrom) = (620 nanometri)  | Si tratta del colore decongestionante per antonomasia. Agisce positivamente su cuore, polmoni, muscoli e restituisce energia fisica. 
  • ARANCIO: 5890 Å (angstrom) = (589 nanometri) | Induce la persona verso la serenità, l'entusiasmo. L'arancione svolge un'azione stimolante, risveglia la creatività. 
  • GIALLO: 5510 Å (angstrom) = (551 nanometri) | Il giallo è collegato all'apparato digerente. Aiuta a recuperare i ritmi biologici, stimola l'appetito e l'intelletto.  
  • VERDE: 5120 Å (angstrom) = (512 nanometri) | Un colore che agisce come una sorta di sedativo naturale. Il verde placa l'animo e, applicato sulla cute, ha azione rigenerante e positivo, specie sul sistema endocrino
  • BLU: 4750 Å (angstrom) = (475 nanometri) | Il blu equilibra la respirazione e il ritmo cardiaco, spinge i soggetti a sciogliere quelle rigidità che si annidano nell subconscio. 
  • INDACO: 4490 Å (angstrom) = (449 nanometri) | Lavora sullo stato mentale, incrementa la calma interiore e spinge verso il ragionamento ponderato. 
  • VIOLA: 4230 Å (angstrom) = (423 nanometri) | Collegato all'emisfero destro, equilibra le energie spirituali e infonde forza psicofisica

 

Immagine | Pi.Gra 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: