Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

INFERTILITÀ: UN AIUTO DALL’AGOPUNTURA

Il mercato farmacologico orientato a problemi di infertilità è a dir poco fiorente. Circa l’80% dello spam su Internet promette la risoluzione di problemi sessuali con pillole miracolose di dubbia efficacia. L’agopuntura invece conserva ancora dei punti a favore. In che modo l’agopuntura può risolvere problemi di fertilità

Affrontare l’infertilità

Da più di vent’anni ormai, l’Occidente è interessato al trattamento dell’infertilità e soprattutto della disfunzione erettile, aspetto che non può prescindere dall’ascesa del consumo di farmaci mirati a risolvere questo disturbo.

Un prodotto come la ‘pastiglia da prestazione’ è largamente esteso tra uomini di diversa età e tipologia, venduto sia tramite prescrizioni specialistiche sia attraverso il commercio telematico. Molte case farmaceutiche hanno investito in questa tipologia di prodotti. 

Arduo si rivela ancora oggi calcolare una serie di variabili quali ad esempio la reale entità della diffusione di questa pillola e il volume di affari di vere e case farmaceutiche e di sedicenti tali (farmacontraffazione asiatica). Basti pensare alla mole di spam presente su internet.

Uno studio riporta che circa l’80% dello spam mondiale è orientato alla risoluzione di problemi sessuali tramite soluzioni farmacologiche di dubbia origine. Si può sintetizzare questo aspetto sostenendo che attualmente il mercato non è più orientato alla risoluzione dell’impotenza (o di un disturbo sessuale concreto) ma bensì al doping della prestazione sessuale, quasi come, azzardando un paragone, al doping della prestazione sportiva. 

 

Diverse inchieste hanno registrato che in molti paesi del mondo questa tipologia di pillola viene regalata dai medici ai clienti come omaggio. Molti curiosi adoperano il farmaco sebbene non abbiano disturbi erettili.

Le industrie farmaceutiche stanno trasformando questo farmaco in un ausilio tecnico per l’uomo, sperando che questo ne possa diventare dipendente psicologicamente. Una sorta di consumismo terapeutico che mira alla più veloce cura di un singolo disturbo, bypassando l’interesse e l’analisi del singolo individuo.

C’è da dire che questa pillola è sempre un farmaco: si tratta di un vasodilatatore con effetto selettivo sui genitali che può indurre importanti conseguenze vascolari sistemiche, nonché interagire con altri farmaci e con droghe e alcol. Ma come possono conciliarsi agopuntura e infertilità?

 

Leggi anche Infertilità e inquinamento >>

 

Agopuntura e infertilità

Esistono dei sistemi alternativi. Di recente si studia l’utilizzo di ultrasuoni con effetti dimostrabili e grande aiuto può essere ricevuto dal supporto psicologico.

Grande successo sta ottenendo il ricorso alla medicina tradizionale cinese e all’approccio olistico. I risultati più efficaci vengono conseguiti grazie al trattamento dell'infertilità con agopuntura.

L'approccio olistico analizza le cause reali che determinano l'infertilità e risolve il problema alla radice, mentre il metodo tradizionale non guarda alle cause reali dell'infertilità e non le risolve, provocando in aggiunta effetti collaterali indesiderati. Consideriamo il trattamento agopunturale dell’infertilità.  

Questa terapia viene suggerita quando altre tipologie terapeutiche contro l'infertilità non danno risultati efficaci. L'agopuntura auricolare, in casi di infertilità femminile, è efficace quando è manifesto un problema di malfunzionamento delle ovaie.

Uno studio condotto in questo ambito riporta che donne che soffrivano di infertilità, dopo un trattamento di agopuntura praticato per 30 volte in 3 mesi, mostravano risultati ottimi, mentre donne che avevano effettuato terapia ormonale riscontravano numerosi effetti collaterali.

 

E nell’uomo? L’agopuntura e in generale la fitoterapia cinese vengono utilizzate da millenni per rinvigorire la potenza sessuale e inibire l’ansia da prestazione, considerando il piacere in sé e cercando di allungare i tempi di prestazione.

Vengono utilizzate sostanze con effetto tonico sullo yang o di stabilizzazione dello yin; si interviene sugli scompensi tra secco-umido e caldo-freddo, sulla corretta circolazione dell’energia vitale (nella parte inferiore del corpo) oltre che sul fegato e cuore, organi ritenuti in stressa relazione con le emozioni. 

L’auricoloterapia agisce su differenti punti di agopuntura chiamati anche “punti viagra”, che hanno la capacità di far circolare maggior quantità di sangue e di energia proprio nei genitali esterni.

Questi particolari punti sono presenti sia sul padiglione auricolare sia su punti specifici del corpo aventi corrispondenze anatomiche con i genitali. Viene messa in atto una forte stimolazione di questi punti mediante l’uso di aghi filiformi mantenuti in situ per 10-15 minuti. Per ciascun trattamento si selezionano 3-5 punti. Si possono anche utilizzare aghi “a dimora” o dei cerotti contenenti seme di Vaccaria.  

 

Leggi anche Infertilità e inquinamento >>

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: