Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

L'AGOPUNTURA COME TRATTAMENTO NON CONVENZIONALE DELL'EIACULAZIONE PRECOCE

L’eiaculazione precoce (EP) è un disturbo caratterizzato da un ridotto controllo sull’eiaculazione (orgasmo maschile), che determina un’eccessiva rapidità dell’eiaculazione stessa, la quale si manifesta entro 2 minuti (nelle forme gravi, entro 1 minuto) e si verifica in tutti o quasi tutti i rapporti sessuali. Rappresenta una condizione medica stressante di cui soffre 1 uomo su 4. Tra le Medicine non convenzionali, nel trattamento dell’EP, può risultare utile l’Agopuntura, importante branca della Medicina Tradizionale Cinese (MTC).

L’eiaculazione precoce (EP) viene definita come:

  • eiaculazione che in modo persistente o ricorrente si manifesta alla minima stimolazione sessuale prima, durante o subito dopo la penetrazione vaginale;
  • incapacità di controllare o ritardare l’eiaculazione subito prima o durante la penetrazione vaginale;
  • conseguenze personali negative, come stress/disagio personale.

Gli uomini affetti da EP e le loro partners possono andare incontro a situazioni stressanti, frustrazioni e difficoltà interpersonali.

Esistono forme psicogene, nelle quali un percorso con psicoterapia comportamentale ha dato risultati positivi in tempi relativamente brevi (14 settimane).

Nelle altre forme, bisogna curare, per quanto possibile, la causa. Se vi è infiammazione del tratto genito-urinario, il primo obiettivo è quello di rimuovere lo stimolo irritativo con l’utilizzo di farmaci antinfiammatori ed eventualmente antibatterici/antibiotici. Risultati apprezzabili si possono ottenere con l’uso di pomate anestetiche o di profilattici ritardanti.

La terapia convenzionale prevede anche l’utilizzo degli antidepressivi SSRI (inibitori della ricaptazione della serotonina). Tra questi farmaci, l’unico con l’indicazione in RCP (Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto) “trattamento dell’eiaculazione precoce (EP)…” è la dapoxetina, che - in quanto a breve durata d’azione - può essere assunta anche soltanto al bisogno da 1 a 3 ore prima del rapporto sessuale. Gli altri sono usati off-label (fuori indicazione), in quanto in RCP hanno come indicazione “trattamento della depressione”.

Tra le terapie non convenzionali, può risultare utile l’Agopuntura, un trattamento non farmacologico che fa parte della Medicina Tradizionale Cinese (MTC).

L’utilizzo dell’Agopuntura nell’EP è stato studiato anche in lavori scientifici pubblicati su importanti riviste internazionali. Recentemente, è stato pubblicato un lavoro nel quale sono stati studiati 90 pazienti eterosessuali sessualmente attivi (di età compresa fra i 28 e i 50 anni) con EP, ed è stato paragonato il trattamento con paroxetina (un antidepressivo SSRI) e il trattamento con Agopuntura. Sia la paroxetina che la terapia agopunturale hanno migliorato significativamente il tempo di eiaculazione rispetto al placebo, anche se la paroxetina ha avuto un effetto migliore rispetto all’Agopuntura. Questa tecnica non farmacologica sembra, quindi, essere una valida alternativa alla terapia medica nel trattamento dell’EP.

In questo disturbo, il trattamento agopunturale può essere eseguito anche senza aghi, con la stimolazione di aree specifiche nel padiglione auricolare (auricolo-agopuntura / auricoloterapia) con semi di vaccaria.

 

Immagine | Medicinaesteticaonline

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: