Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

L'AGOPUNTURA IN AMBITO GINECOLOGICO ED OSTETRICO

L'Agopuntura trova numerose applicazioni sia in ambito ginecologico che ostetrico.

L’Agopuntura è un'importante branca della Medicina Tradizionale Cinese (MTC), i cui principi di diagnosi e terapia si rifanno ad una tradizione millenaria.
E' una tecnica che risulta radicamente diversa dalla Medicina Occidentale.

E’, infatti, una terapia “olistica”, che valuta il paziente integralmente, invece di trattare i singoli sintomi.

La malattia in MTC non è una patologia che interessa singoli organi, ma la disfunzione di un’entità viva, l'alterazione dell'equilibrio di un organismo, normalmente dotato di armonia. Seguendo questa logica, non è possibile attuare ricette precostituite, ma occorre  individuare il meccanismo energetico alterato e regolarizzarlo attraverso una conoscenza approfondita degli agopunti.

L'integrazione della Medicina Occidentale con la MTC trova ottimo campo di applicazione nella Ginecologia ed Ostetricia, come lo dimostrano importanti risultati nell'ambito della fertilità, disturbi mestruali, poliabortività, menopausa e - non ultima - nella pratica ostetrica. Esistono anche delle evidenze scientifiche ormai consolidate a riguardo ed accettate anche dalla Medicina Occidentale soprattutto nell'ambito del miglioramento dei risultati dei cicli FIVET/ICSI con l'Agopuntura, nel miglioramento dei valori dello spermiogramma e nel trattamento di patologie funzionali ginecologiche, quali - appunto - dismenorrea, irregolarità mestruali, ecc. .
L'Agopuntura è molto efficace in campo uro-ginecologico ed ostetrico.

Applicare questa terapia alla Ginecologia significa interpretare il quadro clinico di ciascuna Paziente secondo i criteri diagnostici della MTC, scegliendo di conseguenza gli agopunti, che non sono mai localizzati sulle mucose genitali, bensì in vari distretti superficiali del corpo (arti, addome, ecc.).

Vengono trattate con successo le patologie del ciclo mestruale, i dolori vulvari, i disturbi del climaterio, soprattutto in donne operate di carcinoma mammario, in cui la terapia estrogenica sarebbe dannosa, leucorrea ed incontinenza vescicale.
La gravidanza è un evento assolutamente naturale, che però, negli ultimi anni ha subito una notevole medicalizzazione.
E’ di fondamentale importanza, in gravidanza, eseguire tutti gli esami e i controlli necessari, seguire uno stile di vita sano e, dove possibile, utilizzare rimedi dolci, al posto di quelli farmacologici. L’Agopuntura, allora, trova diverse indicazioni nel:
- trattamento della nausea gestazionale,
- rivolgimento di feto in presentazione podalica,
- preparazione al travaglio di parto.
Attualmente, in alcune patologie, l'efficacia dell'Agopuntura è stata riconosciuta anche dall'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) e negli ultimi anni numerose pubblicazioni scientifiche stanno confermando gli ottimi risultati che questa tecnica, se utilizzata con professionalità, può raggiungere.

L'Agopuntura viene utilizzata con successo nel trattamento dei seguenti disturbi:

- Alterazioni del ciclo mestruale: cicli alterati come ritmo (anticipati, posticipati, irregolari) e come quantità (emorragici o troppo scarsi), cicli dolorosi (dismenorrea), sindrome premestruale, cefalee pre- e post-mestruali, ecc. ;

- Disturbi del post-partum: dolore perineale da episiotomia, stipsi ed emorroidi, alterazioni della minzione, debolezza ed inappetenza, assenza di latte, ingorgo mammario, depressione lieve, sudorazioni spontanee e notturne, febbricola, vertigini, perdita dei capelli, ecc. ;

- Disturbi della menopausa: vampate di calore, sudorazioni, insonnia, agitazione, secchezza vaginale, ecc. .

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: