Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv
TUTTE LE GUIDE

RIMEDI OMEOPATICI

Agaricus Muscarius, proprietà e uso

Agaricus Muscarius, noto anche come “rimedio dell'ubriaco, è un rimedio omeopatico utile in caso di vertigini, abuso di bevande alcoliche e geloni. Scopriamolo meglio.

>  1. Descrizione del fungo

>  2. Quando si usa Agaricus Muscarius

>  3. Dosi e somministrazioni

>  4. A chi è consigliato Agaricus Muscarius

Agaricus


Descrizione dell’Agaricus Muscarius

L’Agaricus Muscarius è un rimedio omeopatico ottenuto dalla tintura madre di Agaricus Muscarius, che è un fungo velenoso meglio noto come Amanita muscaria, ovolo malefico o ovolaccio.

Il fungo cresce nei sottoboschi di Europa, Asia e America. Di colore rossiccio, il cappello ha anche numerose macchie che variano dal bianco al giallo.

L’ovolaccio è stato utilizzato, fino a non molto tempo fa, per produrre un insetticida efficace soprattutto contro le mosche. In omeopatia si utilizza il fungo fresco o il cappello essiccato.

 

Quando si usa l’Agaricus Muscarius

L’ingestione del fungo provoca intossicazione grave. Il veleno agisce sul sistema neuro-motorio provocando eccitazione e accentuata incoordinazione motoria, come dopo un’ubriacatura.

Il che significa che possono manifestarsi spasmi muscolari, tremore, dolore, bruciore, formicolio diffusi in varie parti del corpo, come orecchie, naso, faccia, mani e piedi.

Questo rimedio omeopatico viene simpaticamente definito “il rimedio dell’ubriaco”. La grande caratteristica del rimedio omeopatico Agaricus Muscarius è la sensazione che si prova come di essere toccati da aghi ghiacciati.
In genere si usa nei seguenti casi:

  • abuso di bevande alcooliche
  • geloni
  • circolazione del sangue più lenta tipica degli anziani, difficoltà a concentrarsi
  • lentezza ad apprendere e a camminare, tipica dei bambini che hanno difficoltà anche di concentrazione, memoria debole, scarsa resistenza allo studio
  • febbre, delirio con brividi di freddo che percorrono la schiena dall’alto verso il basso
  • spasmi, tremori, tic e convulsioni
  • prurito
  • dolori alla colonna vertebrale
  • orecchie, viso, mani e piedi gonfi e caldi 
  • nausea e vomito con eruttazioni e singhiozzo, diarrea e borbottii del ventre
  • irritazione delle mucose con respirazione difficile e tosse
  • prolasso post-climaterio dell’utero

 

Dosi e somministrazione

Per le dosi e la somministrazione è sempre bene consultare il proprio omeopata di fiducia.

  • In linee generali, nei casi di geloni la dose consigliata è 4 o 5CH, 15 gocce o 5 granuli 3 volte al dì, associando applicazioni di Calendula e Agaricus crema 3 – 4 volte al dì. Per i bambini la dose è 7 o 9CH, 3 granuli 3 volte al dì.
  • Nel caso di febbre la dose è 6CH, 5 – 10 gocce o 3 granuli ogni ora. In tutti gli altri casi, dove c’è alterazione del sistema nervoso centrale o alterazioni della sensibilità, la dose è 4D, 20 gocce 3 volte al dì prima dei pasti oppure 2 compresse 3 volte al dì.

 

A chi è consigliato Agaricus Muscarius

Il tipo Agaricus Muscarius è eccitato, ha i riflessi ridotti, difficoltà di concentrazione, comprensione lenta, memoria debole, torpore, vertigini, andatura incerta e vacillante; le mani lasciano facilmente cadere gli oggetti, ha movimenti involontari con la sensazione di cadere all’indietro, spasmi, tremori che scompaiono durante il sonno e riappaiono al mattino, disarticolazione della parola.

Il rimedio si è riscontrato essere particolarmente adatto a soggetti con capelli chiari, cute e muscoli flaccidi, i cui sintomi peggiorano con il freddo, prima della pioggia, con il movimento, con la pressione sulle parti dolenti, al mattino, dopo mangiato, dopo aver avuto rapporti sessuali e migliorano la sera con movimenti lenti.

 

Immagine | Wikipedia

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy