Questo sito contribuisce alla audience di DeAbyDay.tv

L'ENORME IMPORTANZA DELL'ACQUA

Il nostro corpo è costituito per il 75% di acqua, e ha molto bisogno di continua re-introduzione di essa. Dall'acqua dipendono innumerevoli reazioni chimiche vitali, ecco perché ci dicono spesso di bere molta acqua. Ma perché non ci viene tanto facilmente lo stimolo della sete? Qual è l'acqua migliore da bere?

Il nostro corpo è un sistema intelligentissimo, non succede mai nulla per caso.

Esso tende costantemente al raggiungimento dell'omeostasi, ovvero dell'equilibrio.

Ogni reazione chimica serve ad uno scopo ben preciso, soprattutto per produrre energia ed eliminare sostanze di scarto. 

Essendo il nostro corpo formato per il 75% di acqua, le reazioni chimiche avvengono spesso in ambiente acquoso.

Pensate a quanto fa male digiunare: stare completamente senza cibo provoca sicuramente degli squilibri gravi. Se già fa male digiunare, fa ancora di gran lunga peggio non bere.

 

Se infatti supponiamo di non bere più, quindi di non introdurre più acqua nel nostro corpo, esso da dove la prenderebbe?

  • Ebbene la prenderebbe da se stesso: ricordate? il nostro corpo è fatto per il 75% da acqua! comincerebbe quindi ad attaccare dei tessuti, distruggendo cellule dalle quali estrarre acqua e ciò costerebbe molta energia. Per non parlare dei disturbi dovuti alla disidratazione che andrebbe a provocare.

  • se hai un lieve disturbo, come può essere ad esempio un mal di testa, prova per prima cosa a bere mezzo litro d'acqua, perché magari potrebbe essere causato da una disidratazione.

 

Quale può essere un modo per vedere se siamo disidratati?

  • Più le urine sono gialle e più siamo disidratati: l'urina dovrebbe essere praticamente trasparente o quasi

 

Quanta acqua bisognerebbe bere?

  • almeno 2 litri o anche 3: la quantità aumenta anche a seconda di quante tossine immettiamo nel nostro corpo, o di quanti altri liquidi diversi dall'acqua introduciamo.

 

Ma se non ci viene sete come facciamo a bere tutta quest'acqua?

eccoci a parlare dello stimolo della sete, ponete attenzione: il nostro corpo quando ha bisogno di reintrodurre acqua, ci dà lo stimolo della sete, niente di più facile.

perché allora a molte persone viene poca sete? Perché molti bevono altre bevande invece di acqua.

Ribadiamo il concetto: il corpo se ci da lo stimolo della sete ha bisogno di acqua,non vino,non birra,non succhi di frutta super zuccherati, non bibite gassate ,non tè o caffè ecc.

E' vero che l'acqua è contenuta anche in alcune bevande e in alcuni alimenti, tuttavia non è "libera", ma legata ad altre sostanze con legami chimici e per estrarre l'acqua contenuta in altre bevande il corpo dovrebbe sprecare energia per scindere questi legami ed estrarla.


Ecco che succede così:

abbiamo lo stimolo della sete, ma non introduciamo acqua, ma ad esempio birra; il corpo ci dà una seconda occasione e ci ridà poi ancora lo stimolo della sete, per dirci che ha bisogno di acqua.

A questo punto noi invece beviamo una bibita, peggio ancora: per estrarre l'acqua e digerire tutte le sostanze che stanno nella bibita il corpo dovrà bruciare ancora più energia! e andando avanti così, se ogni volta beviamo qualcosa che non è acqua, facciamo qualcosa che è controproducente: invece che utilizzare l'acqua per produrre energia bruciamo molta energia per estrarre acqua da altre bevande.

Il corpo così reagisce togliendoci lo stimolo della sete, perché se lo abbiamo, beviamo tutt'altro.


Ma come facciamo quindi a farci tornare il corretto stimolo della sete?

Esiste una vera e propria ricetta, ma per far si che il corpo re-impari a ridarci la sete, questa ricetta deve diventare un'abitudine. Per far si che diventi un'abitudine, dobbiamo metterla in pratica per almeno 21 giorni, o  meglio un mese:

  • appena svegli bere subito 2 bicchieri d'acqua

  • tenere sempre con se l'acqua e berne spesso qualche sorso durante la giornata

  • bere altri 2 bicchieri d'acqua prima di dormire

  • FONDAMENTALE: bere sempre un po' d'acqua subito dopo aver bevuto qualcos'altro: in questo modo se per caso si bevono sostanze che non fanno benissimo l'acqua andrà a diluire il tutto diminuendo il danno e poi in questo modo il corpo sa che se ci dà lo stimolo della sete, noi introdurremo cmunque acqua

Vi assicuro che facendo così noterete che vi verrà costantemente sete e la vostra urina sarà molto più chiara e limpida.


Può essere un'ottima cosa da fare anche per il benessere della pelle:

  • se la pelle è secca vuol dire che è disidratata: idratare è un termine chimico e vuol dire apportare acqua. Quindi oltre alle creme non c'è cosa migliore che bere tanta acqua.

  • se la pelle è grassa o con brufoli, c'è bisogno di depurarla: e l'acqua aiuta moltissimo la depurazione

 

Quale acqua è meglio bere?

Le acque non sono tutte uguali, innanzitutto bisognerebbe bere acqua naturale:

  • teniamo conto che il nostro corpo è fatto in modo da assimilare le sostanze utili e scartare quelle di scarto, dannose. Respirando, ad esempio, apportiamo ossigeno e in cambio espelliamo anidride carbonica.Se l'anidride carbonica fa male e va espulsa, è evidente che non dovremo bercela, bevendo bevande gassate!

Come seconda cosa dobbiamo porre attenzione all'etichetta. Fortunatamente in Italia abbiamo a disposizione le analisi chimiche dell'acqua che beviamo, riportate appunto all'etichetta.

  • facciamo attenzione al residuo fisso a 180°: facendo evaporare tutta l'acqua a 180° infatti, rimane sempre comunque un residuo. Ecco, questo non dovrebbe essere superiore ai 100 mg/l (ho detto milligrammi,non grammi!ci sono acque che ne hanno 1000 e magari lo riportano in grammi, scrivendo 0,1 g/l)

  • non sottovalutiamo il pH: si sa che un pH acido fa male, ed un pH acido si ha da un valore al di sotto di 7;

Spero che questo articolo sia stato utile, le informazioni sono state tratte dal libro "Il tuo corpo implora acqua" scritto dal dottor Fereydoon Batmanghelidj

 

 

Iscrivendoti accetti le condizioni d'uso e l'informativa sulla Privacy


Ti potrebbe interessare anche: